Pensiero dimagrante: Il potere delle aspettative


Pensiero dimagrante: Il potere delle aspettativeAltro sottotema del pensiero dimagrante è di certo quello sul potere delle aspettative.

Sono certo che già intuisci quanto aspettarsi un risultato possa non solo influire sul raggiungimento dello stesso, ma determinare i nostri pensieri e renderli più o meno in sintonia su ciò che vogliamo raggiungere.

Pensiero dimagrante altro non è che l’insieme di tutti quegli aspetti che determinano in noi una quantità di pensieri positivi, ma non solo, pensieri utili, che ci indirizzano verso il nostro obiettivo di peso felice.

Voglio raccontarti una storia…

Negli Stati Uniti qualche anno fa, in una delle più prestigiose Università fu fatto un curioso esperimento.

Ad un gruppo di insegnanti fu detto che dai test di ammissione erano stati scelti un gruppo di ragazzi eccezionali, gli psicologi avevano trovato in essi elementi di genialità repressa, in pratica essi erano potenzialmente il meglio che l’America del prossimo decennio avrebbe avuto a disposizione.

Agli insegnanti fu dato il compito di fare uscire le potenzialità dei ragazzi.

In un altra stanza un gruppo di studenti furono riuniti dal rettore dell’università.

Fu detto loro che avevano una grande possibilità.

Era stato selezionato un Team di insegnanti davvero unico, i migliori che si potessero trovare in tutti gli Stati Uniti d’America e loro avevano il privilegio di essere stati scelti come corso di studi da assegnare a questi Top insegnanti di razza.

Ebbene quell’anno quel corso di studi ottenne medie di voti stratosferiche, ogni ragazzo e ragazza del corso rientrò nella classifica dei migliori studenti dell’anno ed alcuni di loro nella classifica dei migliori studenti della storia di quella Università.

Così il rettore riunì ragazzi e docenti per complimentarsi.

I professori dissero che era tutto merito dei ragazzi, infondo avevano delle qualità fuori dal comune e lo avevano dimostrato.

Gli studenti dissero che il merito era stato degli insegnanti, che essendo i migliori docenti d’America avevano ottenuto da loro più di quanto si potesse immaginare.

A quel punto il rettore sbotto a ridere e svelò l’arcano.

I profili di voi ragazzi sono stati selezionati a caso, nessuno di voi aveva nessuna capacità repressa, nessuno dei vostri test era particolarmente migliore della media.

I vostri professori sono comuni docenti, anche loro selezionati a caso tra la rosa dei docenti Uniiversitari disponibili in questo Stato.

Come era stato possibile allora ottenere quei risultati?

Questo è il potere delle aspettative.

E sono certo che in positivo ed in negativo lo hai provato più volte sulla tua pelle.

Forse ciò che sei oggi è proprio ciò che ti aspettavi o che gli altri si aspettavano da te.

Ti racconto un’altra storia…

Da piccolo mi piaceva cantare, più che altro gridavo in modo fastidioso e facevo venire i nervi a mia madre, che mi gridava dietro di smettere.

Io mi aspettavo di diventare un cantante.

Chi mi sentiva cantare si aspettava che smettessi per la sua incolumità ed alla fine anche le mie aspettative sono cambiate.

Morale non sono diventato un cantante 😉

Ma cosa sarebbe successo se invece la mia voglia di cantare fosse stata assecondata e credendo in me (aspettativa positiva) i miei genitori mi avessero iscritto ad un corso di canto?

Da adulto ho sempre odiato il karaoke, se mi si chiedeva di cantare rispondevo che non sapevo cantare, cantavo solo sotto la doccia, fino a quando la mia attuale fidanzata, mi sentì cantare e mi disse:”Hai una bella voce, dovresti migliorare solo la respirazione e l’intonazione”.

Mi spinse a provare e riprovare, spiegandomi come respirare, come usare i toni della voce, e spinto dall’aspettativa di questa persona nei miei riguardi imparai a cantare.

Oggi non disdegno più il karaoke, non sono un fenomeno, ma riesco a cantare in pubblico e ricevere qualche applauso.

Questo è ciò che può fare il potere delle aspettative.

La storia degli studenti universitari e la mia storia personale hanno una cosa in comune, ciò che realizziamo non dipende da cosa siamo o non siamo in grado di fare ma da ciò che ci aspettiamo di saper fare o di non saper fare.

Usa questo a tuo vantaggio, aspettati grandi cose da te, prova la certezza di poter realizzare ciò che meriti, quindi aspettati di meritarlo, credi in te e nelle tue possibilità.

Dalle tue aspettative dipenderà la tua felicità e dalle aspettative che hai degli altri probabilmente dipenderà la loro felicità.

Io credo in te e so per certo che sei una persona straordinaria e fuori dal comune, sei una persona fortunata perché vivi un problema importante come il sovrappeso che altre persone meno fortunate di te non vivono.

Loro non scopriranno mai ciò che scoprirai tu, non matureranno mai quanto te, loro non arriveranno mai in questo sito, non avranno mai modo di frequentare il Blog e il Forum e di conoscere la gente straordinaria che assiduamente partecipa, con lo scopo di aiutarsi ed aiutare.

Loro non vivranno mai la tua trasformazione, la tua crescita emotiva, non sperimenteranno mai i benefici di essere stati capaci di risolvere un grande problema personale.

Tu invece si.

Essere Magri è un Diritto di Tutti

Gianluca Cannavò

****************************

Potrebbe anche interessarti: Pensiero dimagrante: sul ring della vita si sale o si perde!

Iscriviti Gratis al Forum e prova le ricette, fai amicizia e confrontati con tutti gli amici di MPS

Hai scaricato le Risorse Gratuite di Magripersempre.com? <=Clicca questo link

Hai scaricato gli Mp3 di “Chiedilo a Gianluca”? <=Clicca questo link

www.magripersempre.com

 

 

Be Sociable, Share!