Azione dimagrante: la visualizzazione del mattino per accelerare il metabolismo e non solo


Azione dimagrante: la visualizzazione del mattino per accelerare il metabolismoUna azione dimagrante molto utile e che di certo puoi fare è la “Visualizzazione”.

Le visualizzazioni sono uno straordinario mezzo per parlare al nostro subconscio, a quella parte profonda di noi che si occupa di fare tutto, bene e in automatico.

Ti è mai capitato di essere totalmente parte dei tuoi pensieri e magari stavi guidando e dopo dieci o più minuti ti accorgi di quanta strada hai fatto in modo totalmente automatico?

Chi guidava l’auto se il tuo pensiero era totalmente su altre cose?

Purtroppo parlare al subconscio non è facile, la parte sinistra del cervello è vigile e filtra tutto ciò che reputa inusuale, falso o pericoloso e lo fa perché il subconscio prende per buono praticamente tutto ciò che gli viene proposto dopo il filtraggio dell’emisfero sinistro.

Ma c’è un momento in cui il cervello guardiano (il sinistro appunto) è poco attivo, e questo momento è al mattino appena svegli.

Durante il sonno la mente si stabilizza sulle onde alfa, la parte sinistra del cervello viene quasi disattivata e il subconscio è vulnerabile, ne sono una prova i sogni, ciò che sogniamo spesso ci sembra molto reale, sogniamo di cadere e ci svegliamo con un sussulto.

Ti è mai capitato?

La mente conscia in quel caso non è riuscita a valutare che si trattava solo di un sogno e quindi il sistema nervoso ha mandato l’impulso del risveglio.

E se riuscissimo a fare un sogno in cui istruiamo la mente inconscia sui nostri reali desideri e possibilità?

Questo è possibile nel momento subito dopo il risveglio.

Nei minuti che seguono il risvegliarsi la mente permane sulle onde alfa e il subconscio è attaccabile, la parte cosciente non è totalmente in grado di difendersi, lo prova il fatto che appena svegli sarebbe impossibile rispondere esattamente a un quesito matematico anche se poco complesso.

Quindi qual è l’azione dimagrante da compiere?

Semplice, resta a letto, non alzarti, non fare troppi movimenti, cerca di mantenere quello stato di torpore, richiudi gli occhi e immagina situazioni come se fossero reali.

Sarà come sognare, ma avrai abbastanza controllo da decidere cosa sognare.

Scegli bene, scegli situazioni in cui tu sei il protagonista e in cui fai cose come vorresti farle nella realtà.

Ad esempio, puoi vederti mentre ti rechi a lavoro ma con un passo più deciso, oppure fai le faccende di casa con più velocità, più ritmo.

Se ad esempio il tuo problema è che mentre mangi sei una persona vorace e frettolosa, puoi vederti a tavola, mentre mangi lentamente, con gusto.

Se mangi molto, potresti vederti mentre mangi un piatto meno pieno del solito e in cui ad un certo punto senti di aver raggiunto la sazietà e devi smettere.

Se ci sono alimenti che sai che dovresti mangiare ma non ti piacciono molto, immagina di mangiarli e in questo sogno trovali deliziosi, sogna di provare piacere.

Al contrario se vuoi ridurre un cibo per te troppo nocivo, ma che ti piace molto, immagina di mangiarlo e sentitene nauseata.

Immagina di vederlo arrivare in continuazione sul tuo tavolo e di provare una repulsione verso di esso.

Capisci che questo metodo ha infinite possibilità?

Sfrutta i 5/10 minuti del mattino in cui sei in questo stato, spesso è proprio quel tempo che passi a rigirarti nel letto prima di essere cosciente al punto di riuscire ad alzarti, trova su cosa sarebbe importante migliorare e ogni mattina fai una breve visualizzazione di come vorresti che fosse!

Io mi vedevo spesso correre, sulla spiaggia, e provavo delle belle sensazioni, il vento in faccia, gocce d’acqua che bagnavano un fisico snello e atletico, udivo i gabbiani pescare e c’era la pallida luce di un sole che sorgeva.

Quando riprendeva il controllo la mia parte conscia mi dicevo cose come “Sogna sempliciotto, correndo sulla sabbia  affosseresti di certo con tutto quel lardo”.

Ma non importava, ormai il messaggio era passato e la parte inconscia lo aveva recepito, quello che credevo possibile non importava, perché pian piano installavo ciò che “era possibile” fare.

Inutile dirti che di corse in spiaggia all’alba l’estate scorsa ne ho fatte moltissime, e ogni volta rivivevo le stesse sensazioni ed emozioni della visualizzazione del mattino, in pratica vivevo una sorta di deja vu, a riprova che in tutti i mesi precedenti il subconscio aveva preso quelle immagini come reali.

Adesso tocca a te, nei commenti mi piacerebbe leggere quale visualizzazione hai scelto di fare, sarà di stimolo agli altri che leggeranno questo post in futuro.

Essere Magri è un Diritto di Tutti

Gianluca Cannavò.

****************************

Potrebbe anche interessarti: Pensiero dimagrante: sul ring della vita si sale o si perde!

Iscriviti Gratis al Forum e prova le ricette, fai amicizia e confrontati con tutti gli amici di MPS

Hai scaricato le Risorse Gratuite di Magripersempre.com? <=Clicca questo link

Hai scaricato gli Mp3 di “Chiedilo a Gianluca”? <=Clicca questo link

www.magripersempre.com

Be Sociable, Share!