Azione dimagrante:Magri vs Grassi è solo questione di testa?


Azione dimagrante: Magri vs Sovrappeso è solo questione di testa?Quale articolo meglio poteva inserirsi nella sezione azione dimagrante?

Leggevo su una rivista un sondaggio fatto a un campione enorme di popolazione, divisi in persone magre e longilinee e persone in sovrappeso (anche se lieve).

I dati mi hanno lasciato a bocca aperta…

… non perchè fossero diversi da ciò che mi aspettavo, ma perchè le risposte rispecchiano esattamente la situazione fisica vissuta.

Ti fornisco adesso questi dati, poi li analizziamo uno per uno.

Intervistati

Persone Magre Domanda: Persone in sovrappeso
38% % Italiani 62%
70% Hai la stessa costituzione dei tuoi genitori? 80%
60% hai la stessa costituzione del tuo partner? 80%
47% Ingrassati dopo il matrimonio? 67%
34% Fumi? 32%
44% Bevi alcolici? 63%
6% Soffri di asma o problemi respiratori? 24%
30% Soffri di insonnia? 70%
10% Soffri di ipertensione? 20%
3 (colazione, pranzo, cena) Numero dei pasti principali giornalieri 2 (Pranzo, cena)
30% Consumi almeno un dolce al giorno? 90%
12% Provi diete fai da te periodicamente? 75%
10% Hai usato farmaci brucia calorie? 60%
60% Pratichi attività fisica regolare? 10%
Facendo movimento 74% Come scarichi il nervosismo? Mangio 76%
con un acquisto 60% Come ti gratifichi? Una cena 90%
più tonico 56% Come vorresti essere? con 10-15 Kg in meno 90%
38% Non si piacciono 83%

Qui non intendo idolatrare chi è magro e in forma, voglio solo studiare chi ha questo requisito e vedere rispetto a chi non lo ha dove stanno le differenze.

Il 40% degli intervistati appartiene alla categoria dei longilinei, il 60% appartiene a chi tiene qualche chilo di troppo, entrambe le categorie hanno la stessa percentuale di fumatori, scelgono nella stragrande maggioranza dei casi partner con lo stesso tipo di fisico e provengono da famiglie con una corporatura equivalente a quella posseduta (anche se questo spicca più su chi è in sovrappeso).

Niente genetica però, non significa che chi nasce in una famiglia di magri ha la fortuna di avere i geni della magrezza, per il semplice fatto che questi non esistono.

Significa che in una famiglia in cui ci sono abitudini tali da permettere di avere fisici snelli si imparerà a stare in forma meglio che non in famiglie dove i genitori non hanno le stesse abitudini.

Per carità non è una regola, volevo sottolineare il fatto che dipende solo da uno stile di vita e non da qualcosa di genetico o fortunoso.

Lo dimostra il fatto che anche le persone snelle ingrassano qualche chilo dopo il matrimonio, così come chi di base qualche chilo di troppo lo aveva anche prima.

Perché avviene ciò?

Perché inevitabilmente il matrimonio (o la convivenza) riscrive alcune regole, dinamiche e di conseguenza si creano nuove abitudini.

La parte che più mi ha fatto rizzare le orecchie è stata quella di alcune abitudini e problemi che risultano più accentuate in chi è in sovrappeso come:

  • Uso di alcolici (il 63% contro il 44% dei longilinei)
  • Consumo di dolci in modo  quotidiano tre volte superiore (il 90% contro il 30% dei magri)
  • Uso di brucia grassi sei volte superiore (60% contro il 10%)
  • Diete fai da te  (75% contro il 12% degli snelli).

Oltre ai già importanti elementi forniti da queste prime domande emergono una serie di problematiche che le persone anche con leggero sovrappeso hanno rispetto a chi è in forma come:

  • Insonnia di cui soffrono il più del doppio delle persone in sovrappeso rispetto a chi non lo è
  • Asma e problemi respiratori ne soffrono quattro volte di più gli individui obesi o in sovrappeso (anche lieve) rispetto ai magri
  • Ipertensione (il doppio rispetto ai longilinei)

Che ne pensi?

Analizzando questi numeri sembra che cambiare qualche abitudine, e imparare certi schemi che le  persone magre hanno acquisito in modo spontaneo, non solo può donarci lo stesso tipo di fisico ma anche una salute migliore almeno del doppio se non del quadruplo in alcuni casi.

Ma quali sono queste abitudini?

La tabella e le domande ne svelano alcune che a mio avviso sono fondamentali….vediamole:

  • Praticano sport in modo continuo ben il 60% di loro (contro il 10% del secondo gruppo) e a mio avviso chi di loro non lo fa in modo costante di certo lo farà in modo saltuario o indiretto (vanno a piedi alla posta o al lavoro, non girano mezzora in cerca del parcheggio sotto l’ufficio ma parcheggiano anche se a parecchia distanza dalla destinazione)
  • Fanno 3 pasti principali, Colazione pranzo e cena più i vari spuntini, rispetto a chi è in sovrappeso che di pasti principali ne fa di solito 2. Qui obietterai con un: ma io la faccio la colazione! Con cosa? un caffè e 2 grissini? La colazione è un pasto come il pranzo e la cena, anzi come consiglio e come anch’io faccio la colazione deve essere un po’ meno di un pranzo e un po’ di più di una cena (tu fai così?).
  • Si Scaricano e combattono il nervosismo facendo movimento fisico, ossia si regalano una bella passeggiata in montagna o al mare, una lezione di fitness o di ballo, ed è la stessa identica percentuale delle persone in sovrappeso che si gratificano con una cena. Se vuoi apprendere solo una cosa apprendi questa, il nervosismo si combatte con il movimento fisico. Te lo dico per esperienza perché finché non ho provato non ci credevo e prima di provare di chili in più ne avevo cinquanta (bastano passeggiate di meno di mezzora, non dovrai ammazzarti di palestra).
  • Si gratificano regalandosi qualcosa, un oggetto o un vestito (nel 60% dei casi) contro il 90% delle persone in sovrappeso che si gratificano mangiando qualcosa o regalandosi una cena. Anche qui a mio avviso c’è molto da imparare, ma mi piacerebbe che a trarre le conclusioni sia tu.

abbiamo visto qualche azione dimagrante, adesso passiamo a:”Come vorresti essere”?

Questa domanda è quella che sottolinea la maggiore differenza dal punto di vista del pensiero.

Chi è in sovrappeso vorrebbe perdere dai 10 ai 15 Kg, chi è longilineo vorrebbe essere più tonico, ha dichiarato che il suo desiderio è avere un corpo snello e più tonico e questo crea una chiara immagine mentale del corpo che si desidera.

Desiderare di perdere peso invece non crea una immagine chiara, peso non genera immagini chiare, e voglio farti un esempio: se io ti dico di pensare a un corpo snello e tonico, riusciresti a generare una chiara immagine? E se ti dicessi di vedere un corpo atletico e muscoloso? E invece riesci a vedere un corpo che ha perso 10 Kg?

Come è andato l’esperimento?

Il terzo corpo è il più vago, quello che più difficilmente la mente riesce a creare rispetto ai primi due e di conseguenza è quello che meno stimola il subcoscio.

Per saperne di più scarica gli audio di “Chiedilo a Gianluca”, l’audio La Grande Decisione, e l’intervista sul potere delle domande che ricevi iscrivendoti al programma delle Teleconferenze

Ultima e non meno importante caratteristica, le persone magre che non si piacciono sono meno della metà rispetto a quelle in sovrappeso che non si piacciono.

Trai tu le dovute conclusioni, da oggi guarda a chi è magro come a qualcuno che ha una cosa che vogliamo e prova a cogliere quelli elementi che possono esserti utili e che puoi carpire.

Il magro non è da venerare, non è speciale e non è migliore di chi magro non lo è, ha solo ciò che vogliamo per noi e per  riuscire ad ottenerlo dobbiamo sforzarci di impadronirci di alcune delle loro abitudini adattandole a noi ma senza stravolgerle.

Da domani osserva chi è magro, fai domande, vai se possibile a pranzo o cena con lui o lei, osserva come mangia, con che velocità, che commenti ed espressioni fa mentre mangia, chiedi se fa attività fisica, se si come e quanta, che abitudini ha come vede la vita, la salute e il rapporto con se e con il suo corpo.

Io l’ho fatto?

Si ho studiato più di 40 persone, ma a te basterà molto meno, nel mio caso ho esagerato a causa della mia grande curiosità, nel tuo caso scegline 3 e nei prossimi mesi passaci un pò di tempo insieme, non invidiare ciò che esse hanno, pensa sempre a come puoi fare per averlo.

Come puoi adattare a te una o quell’altra cosa?

Ti lascio con una raccomandazione, per magro intendo una persona che mangia in modo naturale e fa attività fisica leggera ma continua, che non vive ad insalata e carotine ma si nutre di tutto anche di patatine fritte quando ne ha voglia, che non è fissata col cibo, in contrasto con esso o che vive pesando anche l’aria che respira.

Questo tipo di persone non sono Magre ma grandi obesi mentali con una grande forza di volontà ma ti sconsiglio vivamente di imitare i loro comportamenti poiché ciò che io vorrei per te è farti raggiungere uno stato di salute elevato oltre che a un corpo tonico e in forma e spero che questo sia anche il tuo obiettivo.

Ti saluto con l’immancabile frase: Essere Magri è un Diritto di Tutti.

Gianluca Cannavò.

****************************

Potrebbe anche interessarti: Pensiero dimagrante: sul ring della vita si sale o si perde!

Azione dimagrante: la visualizzazione del mattino per accelerare il metabolismo e non solo

Azione dimagrante o visualizzazione dimagrante?

Iscriviti Gratis al Forum e prova le ricette, fai amicizia e confrontati con tutti gli amici di MPS

Hai scaricato le Risorse Gratuite di Magripersempre.com? <=Clicca questo link

Hai scaricato gli Mp3 di “Chiedilo a Gianluca”? <=Clicca questo link

www.magripersempre.com

Be Sociable, Share!